I CONTRASTI DI NAPOLI - CON NATALINO RUSSO

ITALIA | I CONTRASTI DI NAPOLI - CON NATALINO RUSSO

A partire da 950 €

DURATA
PARTECIPANTI
3 Giorni (2 Notti) Minimo: 8 / Massimo: 15
DATA PARTENZA
LA PARTENZA E'
04 Ottobre 2024
PREZZI A PARTIRE DA:
Quota base individuale
950 €
“Vedi Napoli e poi muori” la famosa frase di Goethe vuole esprimere non solo la bellezza di Napoli come città d’arte e di storia ma ne celebra l’anima più coinvolgente e passionale. Continua il poeta: “Da quanto si dica, si narri o si dipinga, Napoli supera tutto”.

Perché Noi

- Un tour fotografico per tutti

- Per scoprire luci e ombre di Napoli 

I nostri Esperti

Day by Day

Giorno 1

Napoli

Arrivo in hotel a Napoli. Appuntamento alle ore 14.00. Le strutture selezionate si trovano ubicate nel cuore della città. Questo ci permetterà di ritrovarci immediatamente immersi nei suoni e negli odori di Napoli. Visita della Chiesa Museo di Santa Luciella ai Librai, una piccola chiesta nel cuore di Napoli, fondata poco dopo il 1300 da Bartolomeo di Capua. Nel tardo pomeriggio, si farà la conoscenza del sottosuolo della città mediante la visita della Napoli Sotterranea (ingresso incluso), un luogo magico che ci sbalordirà con un inatteso silenzio. Questo primo giro servirà ad
Giorno 2

Napoli

Prima colazione in hotel. Escursione alla scoperta della Napoli antica e barocca, dei decumani e della famosa Spaccanapoli con le sue chiese angioine, Santa Chiara con il meraviglioso chiostro maiolicato e uno straordinario presepe del ‘700. Esploreremo poi i segreti della Cappella Sansevero con la meraviglia del Cristo Velato (ingresso incluso) e la chiesa barocca del Gesù Nuovo, proseguiamo per San Gregorio Armeno la strada dell’artigianato presepiale e visiteremo il chiostro di San Gregorio Armeno (ingresso incluso) e la chiesa di Santa Patrizia, un’oasi nel cuore del centro storico
Giorno 3

Napoli

Prima colazione. Per comprendere meglio l’anima della città, toccheremo alcuni luoghi significativi della religiosità napoletana, dai vicoli con le edicole sacre fino ai sotterranei della chiesa del Purgatorio ad Arco (ingresso incluso), nota al popolo partenopeo come la chiesa “de’ ’e cape ’e morte”. Varcandone la soglia comincia un vero e proprio viaggio nella cultura napoletana tra arte, fede, vita, morte. Dalla piccola e bellissima chiesa del ‘600, che custodisce i preziosi marmi e il Teschio alato di Dionisio Lazzari, insieme a capolavori di Massimo Stanzione, Luca