LE CITTA' ROMANE E L'OASI DI GHARDAIA

ALGERIA | LE CITTA' ROMANE E L'OASI DI GHARDAIA

A partire da 3150 €

DURATA
PARTECIPANTI
10 Giorni (9 Notti) Minimo: 8 / Massimo: 16
DATA PARTENZA
LA PARTENZA E'
24 Gennaio 2025
21 Febbraio 2025
28 Novembre 2025
02 Maggio 2025
02 Novembre 2025
11 Aprile 2025
PREZZI A PARTIRE DA:
Quota base individuale
3150 €
L’Algeria del nord è una regione molto interessante, che vanta alcuni dei siti archeologici romani tra i più belli del nord Africa e poco conosciuti, che non hanno nulla da invidiare alla famosa Sabratha o a Leptis Magna in Libia. Djemila in uno scenario splendido tra le montagne con edifici molto ben conservati, più a sud l’antica Lambaesis, sede permanente della Terza Legione Augustea, e quindi la

Perché Noi

  • L’Algeria del nord è una regione molto interessante, che vanta alcuni dei siti archeologici romani tra i più belli del nord Africa e poco conosciuti.
  • Algeri e la sua Casba, Tipasa con i resti che lambiscono le acque del Mediterraneo e Cherchell.
  • Le "Pompei d'Africa": Djemila e Timgad, città romane perfettamente cosnervate e la piccola Tiddis, arroccata in montagna.
  • La pentapoli mozabita, fondata nell’anno 1000 da una comunità musulmana “eretica” che lascia la costa e si trasferisce qui, protetta dal deserto.
  • L’architettura di Ghardaia, semplice, funzionale, razionale: ispirò Le Corbusier.
  • Il mercato di Ghardaia, ricco di prodotti tipici e probabilmente il più caratteristico dell’Algeria.
  • Si viaggia in piccoli gruppi con guida locale di lingua italiana ed Esperto Kel 12.

I nostri Esperti

Day by Day

Giorno 1

Italia - Algeri

Partenza da Milano per Algeri. All’arrivo accoglienza da parte dello staff locale e breve tour panoramico della città. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento. 

Giorno 2

Algeri

Algeri “La Bianca”: il fascino Belle Époque dell’ex capitale francese Dopo la prima colazione visita della capitale, la città bianca, con i suoi viali, i suoi palazzi francesi, e gli edifici di architettura moresca. Al mattino passeggiata nella parte più antica e meno turistica di Algeri: la famosa “Kasba”, edificata tra 1516 e 1830 sulle rovine dell’antica Icosium. Ci addentreremo in un intrico di stradine e viuzze assolutamente caratteristico pur nella sua attuale decadenza, fino a giungere agli eleganti portoni dei palazzi ottomani. Successiva passeggiata lungo
Giorno 3

Algeri - Cherchell - Tipasa - Algeri

La splendida e intatta costa algerina e le città marittime di Tipasa e Cherchell, antica e raffinata capitale di Giuba II e Cleopatra Partenza al mattino per la costa a ovest della capitale. Si raggiunge la località di Cherchell (circa 80 km), l’antica Cesarea. La città fu parte integrante dell’impero marittimo fenico nel IV secolo a.C., e divenne parte della Numidia sotto il regno di Giugurta, che morì nel 104 a.C. Con l’arrivo dei romani venne ribattezzata Caesarea, in onore dell'imperatore romano. Cesarea sarebbe in seguito diventata la capitale del regno di Mauretania, uno
Giorno 4

Algeri - Djemila - Constantine

Djemila, “la bella”: la città romana meglio conservata del Nord Africa Dopo la prima colazione partenza per Djemila, (in arabo la bella) Patrimonio UNESCO, situata su uno sperone roccioso alla confluenza di due uadi ai piedi di una montagna di 1400 m. Fu fondata alla fine del I sec. come colonia per veterani romani; è uno dei più bei siti d'epoca romana, in uno scenario splendido, con gli edifici principali ben conservati. Bellissimo il foro di Settimio Severo con il tempio dedicato a Marte, patrono della città, l'arco di trionfo di Caracalla, il mercato con i tavoli dei venditori
Giorno 5

Constantine - Lambaesis - Timgad - Constantine

Lo splendore di Roma in Africa: la città costruita da Traiano e l’accampamento della III Legio Augusta Partenza di prima mattina verso sud, attraverso la regione degli chott, laghi salati. Sosta a Lambese per ammirare l'antica fortezza legionaria della provincia romana d'Africa proconsolare, posizionata in Numidia a nord dei monti dell'Aurès, di fronte alle tribù berbere. Fu prima forte ausiliario sotto i Flavi, e sotto Traiano divenne fortezza della III Legio Augusta, fino alla conquista dei Vandali. Pranzo in ristorante. Si raggiunge quindi Timgad, l'antica colonia romana di
Giorno 6

Constantine - Tiddis - Constantine - volo per Ghardaia

La piccola Tiddis, città romana arroccata in montagna e Constantine, la città dei ponti In mattinata trasferimento a Tiddis, sito non lontano dalla città posto in una posizione spettacolare. L'insolito scenario e il colore rosso del terreno la rendono diversa dagli altri siti archeologici romani dell' Africa settentrionale: attraverso un paesaggio collinare affascinante, andiamo alla scoperta di questa piccola città romana che insiste su un villaggio berbero. Molto caratteristica, Tiddis non segue i canoni romani come siamo abituati a vedere, assomiglia di più ad un villaggio
Giorno 7

Ghardaia - Beni Isguen - Ghardaia

L’incredibile Pentapoli Mozabita, isolata nel deserto e ferma nel tempo Intera giornata dedicata a due dei cinque insediamenti fortificati della Pentapoli Mozabita di cui Ghardaia è il centro più importante. La città vecchia di Ghardaia è veramente splendida: piccole case colorate strette le une alle altre che creano un’urbanistica molto particolare e interessante; il centro della città è costituito da vie strette e tortuose, bellissime da esplorare (attenzione: ci sono cartelli che avvisano che per le donne sono vietati i pantaloncini corti, minigonne e canottiere, mentre per
Giorno 8

Ghardaia - El Atteuf - Melika - Bou Noura - Ghardaia

Le più piccole cittadine della Pentapoli   Dopo la prima colazione proseguimento delle visite della Pentapoli Mozabita. Raggiungeremo El Atteuf “l’ansa”, perché costruita su un’ansa dell’oued M’Zab, la prima città costruita nella valle nel 1012. Lo Ksar di El Atteuf, tutelato dall’UNESCO, si distingue per l'esistenza di due moschee all'interno delle mura, ciascuna con un minareto di forma piramidale. Particolarmente degna di nota è la moschea di Sidi Brahim, fondata nel XV secolo e il cui interno, formato da un sorprendente insieme di arcate irregolari aperte sul
Giorno 9

Ghardaia - Algeri

La Casbah di Algeri, il cuore storico della città Al mattino trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per Algeri.  Trasferimento in città e visita del meraviglioso giardino d’essai. Creato nel 1832, è considerato uno dei più importanti giardini di acclimatazione del mondo, davvero sorprendente per lo stridente contrasto tra il giardino alla francese, accuratamente curato e disposto a gradoni, che offre un panorama unico sul mare, e il resto del giardino, dove la flora tropicale, i tronchi d'albero contorti e le liane esuberanti immergono il visitatore in un mondo vegetale
Giorno 10

Algeri - Italia

Al mattino presto, dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di linea per l’Italia. Arrivo a Milano ed eventuale proseguimento per le città di destinazione.  Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche, mantenendo invariate quanto più possibile le visite e le escursioni programmate.